lunedì 15 febbraio 2016

Rompiamo le righe

Le mie cause pendenti non trovano assoluzione.

Non mi assolvo.

E' che io corro, corro troppo col pensiero del dopo. Con l'ansia di costruire, chè dei vostri desideri del niente non so che farmene.

E va a finire che di una semplice frequentazione io voglia già vedere l'alleanza,la promessa. E finisce con il solito soliloquio, chè tanto non imparo mai.

"Tu puoi stare solo da sola" la sentenza definitiva di chi mi ha messo al mondo.

Forse è così, a volte lo credo.

E' che giovedì ne faccio 25,

E' che me ne sono sempre sentita 20

E' che odio festeggiare

E' che manca qualcuno con cui poterlo fare

Manca il "rompiamo le righe" detto davanti a quegli occhi che non aspettano altro.

6 commenti:

  1. e vabbè di che ti lamenti? figurati che io quest'anno faccio i tuoi 25 più altri 20!!! :P

    RispondiElimina
  2. io sono come kermit, quest'anno ne faccio 25 + 25.....

    RispondiElimina
  3. Saranno sempre pochi. A saperti guardare.
    Ma quando li avrai accanto, quei pochi, non sarai sola mai.

    RispondiElimina
  4. e siamo già a marzo ormai....

    RispondiElimina