giovedì 21 maggio 2015

Come stai

-"Come stai?"
È la frase d'esordio nel mondo che ho intorno-

Beh Brunori, a dirla tutta, questa è  la frase d'esordio della tua canzone (tra l'altro bellissima), nulla più.

Che come sto lo sanno solo quelle  moleskine nere barricate ad occupare un cassetto.
 Sisi le moleskine, che con quelle uno  si sente più scrittore.

Lo sanno Sarajlic, Salinas, Merini, Rilke, Cavalli, Pessoa che non ti spieghi mai come facciano a conoscere  il tuo daimon; e non quelli che non li hanno mai letti.


-Che cosa vuoi che dica? Di cosa vuoi che parli?

Naaaa-na-na-na

Di com’è grande il mare quando non sai nuotare

Naaaa-na-na-na

Di come navigare al rallentatore

Forse dentro me cambiano le cose

Forse dentro me cambiano le cose

Dentro al mio giardino nascono le rose -



Che io vi lascio così, con la canzone, in intimità. Mi raccomando maneggiatela con cura.  Come stai - Brunori Sas



PS. La Rottermeier irrompe improvvisamente in camera: Che fai?

Io : sto scrivendo

Rottermeier: che cosa? le tue memorie?







3 commenti:

  1. "No, le tue". Avresti potuto risponderle...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Franco, a me le risposte vengono sempre dopo

      Elimina
  2. Cerco fra le righe un segno che mi dica che sorridi. Anche.
    Oggi l'ho trovato :)

    RispondiElimina