sabato 11 gennaio 2014

La gazzella e il leone

Ragazzi miei non so cosa c’è che non va.

Vedo tutti correre verso le loro ambite mete. Nelle loro strette corsie. Sempre dritti

Che poi io quando nuotavo a dorso deviavo sempre.

Son di nuovo a Londra.

E non mi va di correre, di stare attenta a voi  che sgomitate per arrivare.

Se volete vi stendo anche il tappeto rosso. Sto lì di lato a darvi l’acqua per rifocillarvi.

Mia madre-: Livia ricorda la storia della gazzella e del leone!!

Voi la sapete vero? Inutile che ve la scriva vero? Anzi vi metto la versione comica di Aldo Giovanni e Giacomo la gazzella e il leone  – almeno su sto blog stavolta vi fate anche una risata.

 Mi va di starmene per conto mio, in silenzio per conto mio, a leggere e scrivere per conto mio.

Certo  che con i miei amici accanto sarebbe tutta un'altra storia.


Ma tranquilli io che non sono nè un crotalo nè un pavone,se muoio ve lo dico prima ! 

3 commenti:

  1. Quanto c'ho riso a guardare, ai tempi, quello sketch! Il crotalo, poi, mi fa mori' :D

    Da più piccina correvo anch'io verso obiettivi sfavillanti. E devo ammettere che questo ha comportato anche belle soddisfazioni. Negli ultimi anni, invece, procedo passo per passo, vivendo alla giornata. E ti dirò, si sta gran bene anche così. Ché alla fine l'importante è andare.

    RispondiElimina
  2. La versione del trio e' bellissima, ma quando fu fatta tu avevi 8 anni penso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 7 anni...e adoravo da morire il trio.

      Elimina